Progetto Scuola: quando divertimento fa rima con apprendimento

    Progetto Scuola: quando divertimento fa rima con apprendimento

    Un apprendimento costante, multiforme e multidisciplinare, liquido e sostanzioso insieme.
    Ore di lavoro fisico, tecnico, cognitivo, che fanno cumulo. Che fanno crescere. In un ambiente giocoso, sereno, stimolante.

    Un nome semplice “Progetto Scuola”. Un obiettivo chiaro: dare il meglio per i nostri ragazzi. Sempre. Anche nel caso dei 12 giocatori U14 e U15 che – grazie alla convenzione stipulata dal Club con la Scuola media di Canobbio – possono vivere il microcosmo di Cornaredo alcune ore in più, rispetto ai coetanei. Tempo che viene ottimizzato e sfruttato al meglio, in base al piano studiato dal prof. Piero Congedo, Responsabile dell’Area Atletica, e da Walter Pellegrini, Responsabile del Calcio di Formazione.

    “Per due o tre volte a settimana arrivano qui due ore prima dell’allenamento – racconta il prof. Congedo -, trovano una merenda sana con frutta fresca, poi seguono un percorso scolastico con l’insegnante di lingue. La seconda ora, invece, un gruppo viene con me in palestra, per un lavoro sulla forza, su misura per ogni singolo ragazzo. L’altro gruppo va in campo con mister Pellegrini e lavora sugli aspetti tecnici, con un carico cognitivo soft, in un clima emozionale e positivo”.

    A rotazione, i ragazzi mettono benzina in più nel loro motore scolastico e calcistico.
    Tenendo sempre acceso il cervello, anche con dei divertenti esercizi di coordinazione oculo-manuale con le palline, utili per migliorare la lateralità e la comunicazione fra gli emisferi celebrali.

    Insomma, cura dei dettagli e dei dettagli dei dettagli…anche questo è #eccellenza e #innovazione.