fbpx
Lugano Region Cup: Lugano-Inter

L’Inter vince ai rigori la Lugano Region Cup

L’Internazionale di Milano, affidata da questa stagione a Simone Inzaghi, si è aggiudicata il trofeo Lugano Region Cup superando ai rigori (4-3) il Lugano. I 90 minuti regolamentari si erano chiusi in parità: 2-2. La squadra di Abel Braga ha dimostrato una discreta condizione a sette giorni dall’inizio del campionato. I reparti sono apparsi solidi e hanno cercato di interpretare il calcio come richiesto dal nuovo mister. Davanti Bottani e il giovanissimo Muci (classe 2003) hanno spesso impegnato la rocciosa retroguardia ospite.

Il primo tempo  è risultato equilibrato sul piano del gioco e bello da vedere. I bianconeri non hanno avuto timori reverenziali e hanno cercato di impensierire nel limite del possibile la retroguardia avversaria. Hanno impegnato Handanovic in due occasioni con Bottani e Lovric prima del palo esterno colpito dalla giovane puntata uruguaiana Satriano. In seguito c’è stata una conclusione di Agoumè deviata in angolo da Baumann. La rete del vantaggio luganese è arrivata alla mezzora dopo una bella sgroppata di Bottani sulla sinistra con tiro di Lavanchy respinto dal portiere nerazzurro e susseguente ribattuta in rete di Lovric. Cinque minuti dopo Facchinetti ha calciato dal limite verso la porta avversaria, il pallone è stato respinto da un difensore ma l’esterno romando ha tirato ancora stavolta di destro a fil di palo segnando il secondo gol. Il punto dell’Inter è arrivato su uno dei tanti calci d’angolo: è stato d’Ambrosio ha saltare più alto di tutti e insaccare all’incrocio. Nella ripresa ci sono stati due episodi importanti. La rete del pareggio interista con Martin Satriano di gran lunga il più pericoloso dei suoi e un miracolo di Radu che ha sventato una conclusione ravvicinata di Abubakar.

Ai rigori per il Lugano hanno realizzato con Maric, Demba Ba e Lovric mentre Guidotti e Covilo si sono fatti parare il tiro. Per l’Inter a segno Dimarco, Pinamonti, Colidio e Ranocchia. Baumann ha bloccato il penalty di Gagliardini. E’ finita quindi 6-5 per la squadra di Marotta. Il Lugano deve ora concentrare le proprie energie e attenzioni verso lo Zurigo che arriverà a Cornaredo (ore 14.15) domenica prossima.

 

RETI: 30′ Lovric, 35′ Facchinetti, 38′ D’Ambrosio, 54′ Satriano.

AMMONITI: Hairizi

LUGANO: Baumann, Hairizi, Daprelà (88′ Serdic), Ziegler (79′ Maric), Lavanchy, Custodio (72′ Covilo), Sabbatini (72′ Guidotti), Lovric, Facchinetti (79′ Ba), Bottani (79′ Monzialo), N. Muci. Indisponibili: Macek, Osigwe, Regis. 

INTER: Handanovic (61′ Radu), Gagliardini, Ranocchia, Agoumé, Dalbert (61′ Skriniar), Dimarco, D’Ambrosio, Darmian, Nainggolan, Satriano, Pinamonti.

ARBITRO: Luca Piccolo. Assistenti: Sladan Josipovic e Devis Dettamanti.