fbpx
Presentazione 11

Finire in bellezza per cominciare al meglio il girone titolo

Gli ultimi novanta minuti della stagione regolare di Super League non potranno  modificare i nomi delle squadre che si contenderanno il titolo o la salvezza ma serviranno a stabilire le griglie di partenza con relativo bottino di punti e di differenza reti (fondamentale in caso di parità finale).

Difendere il secondo posto

Il Lugano, che sabato alle 20.30 ospita il Losanna, deve cercare di difendere il secondo posto dall’attacco del Servette. I punti raccolti dai bianconeri sono stati finora 56 con 17 vittorie, 5 pareggi e 10 sconfitte. La squadra ha il secondo miglior attacco dopo quello dell’YB (65 reti per i campioni e 59 per i ticinesi).

Vodesi tranquilli

Dal canto loro i losannesi sono attualmente ottavi (quindi secondi nel relegation group) con 40 punti  dietro al Lucerna (43) e davanti a Basilea (39), Yverdon (37), Grasshopper (30) e Stade Lausanne (23). Com’è noto al termine delle cinque partite finali l’ultima in classifica verrà direttamente retrocessa mentre la penultima disputerà uno spareggio contro la seconda di CL.  

Suonare la nona a Cornaredo

I ragazzi di Croci-Torti, che in trasferta sono stati la squadra migliore del campionato, intendono abbellire anche il bilancio casalingo. Finora nelle 15 partite disputate a Cornaredo hanno incamerato 27 punti (otto vittorie, tre pareggi e quattro sconfitte). Le avversarie che sono riuscite a battere il Lugano in casa sono state: Servette, Zurigo, Basilea e SLO.

Due squadre in forma

Alla sfida di sabato arrivano due contendenti decisamente in forma. Ambedue si sono imposte per 1-0 la settimana scorsa: i bianconeri in trasferta col GC e i vodesi in casa contro lo Zurigo. C’è di più,  Sabbatini e compagni hanno portato a otto la serie di gare senza sconfitte (sette vittorie e un pareggio). Ma anche la squadra di Magnin  ha alle spalle cinque risultati positivi (tre affermazioni e due pareggi).  L’ultima sconfitta (2-1 a Ginevra) risale al 10 marzo. Ed è stata l’unica battuta d’arresto nelle ultime dieci giornate.

Meglio  di YB e Servette

Dopo la partenza claudicante (9 punti nelle prime 11 partite) Custodio e soci si sono ripresi con 12 punti nel successivo turno e sono letteralmente esplosi nelle ultime nove settimane conquistando 19 dei 30 punti in palio. Solo Lugano (23) e Winterthur (20) hanno fatto meglio. YB e Zurigo hanno raccolto 15 punti, Servette 13, San Gallo 11, Yverdon 10, Lucerna 9, Stade Lausanne 8, e GC 5.

Dal 2017 non vince a Cornaredo

Ricordiamo che il club vodese è stato promosso all’inizio di questa stagione assieme a Yverdon e SLO.  Negli ultimi  lustri aveva già fatto un paio di volte giù e su dalla lega cadetta. Dal  2015, anno del ritorno del Lugano in Super League, in campionato le due squadre si sono affrontate  a 18 riprese con dieci vittorie ticinesi, due pareggi e sei affermazioni romande. Delle 9 sfide a Cornaredo sei sono andate ai padroni di casa e due sono terminate senza vincitori. L’unica affermazione losannese  è del 10 dicembre 2017. Finì 2-1 (con doppietta di Kololli a rispondere al gol di  Sabbatini). In panchina sedevano Tami (FCL) e Celestini (LS).

Una vittoria a testa quest’anno

Nell’attuale campionato il match casalingo è andato al Lugano (2-1 con Celar e Cimignani). In novembre, nel nuovo stadio della Tuilière, il Losanna si è preso la rivincita: 3-1 il risultato con Kalu, Sabbatini, Labeau e Schwitzer ed espulsione di Marques. Tre giorni prima sullo stesso terreno sintetico  i Croci-Torti boys avevano superato gli ottavi di Coppa per 4-0 (Vladi, Steffen, Bislimi e autogol). E c’era stata l’espulsione di Giger dopo 5 minuti. 

Sabato 27 semifinale di Coppa

A proposito di Coppa svizzera va ricordato che, dopo le partite di questo week-end, il campionato di Super League si concede una pausa in attesa dell’inizio dei gironi finali. Si farà spazio alle semifinali del torneo a eliminazione diretta che vedranno il Lugano, con un migliaio di sostenitori al seguito, di scena a Sion (sabato 27 aprile) mentre domenica 27 il Winterthur riceverà il Servette.

Dussenne difensore goleador

Tornando alla partita di campionato  ci saranno tre squalificati: Belhadj e El Wafi tra i luganesi e l’attaccante Labeau nelle file ospiti. Miglior marcatore del Losanna è il senegalese Sène (ex GC) che ha messo a segno 10 reti.  Va sottolineato anche il bottino di Nöe Dussenne, il centrale proveniente dalla Standard Liegi, ha realizzato 5 gol ed è il difensore più prolifico di Super League. Seguono Vallci (SG) con 4,  Hajdari e Katic (ZH) a quota 3. 

Cinque su sette per il Crüs

Ludovic Magnin, che in precedenza aveva allenato lo Zurigo, festeggerà a Cornaredo la panchina numero 75 alla guida del Losanna. Il suo bilancio è di 1.53 punti a partita. Dal canto suo Mattia Croci-Torti (123 gare in bianconero) ha una media di 1.65. In carriera il tecnico mo-mo ha avuto la meglio in cinque sfide su sette con il Losanna. Sei le vittorie ottenute contro Winterthur (in 8 sfide), Zurigo (10) e Lucerna (in 12). 

 

 

 

 

 

Altri articoli

Prima Squadra
Crus 12