fbpx
1

Avanti in Coppa (e non è evidente)

Qualche buongustaio ha ritenuto eccessiva la sofferenza e non ottimale la forma: ma come potrebbe esserlo a una settimana dall’inizio del campionato? I più hanno accolto con soddisfazione sia la prestazione sia il risultato ottenuto dal Lugano a Sciaffusa. Vittoria all’ultimo minuto, che ha evitato i rigori, e passaggio agli ottavi di finale di Coppa svizzera.

La memoria, si sa,  è breve e selettiva. Ci si dimentica quanto sia faticoso -per tutte le squadre, anche le più blasonate- il cammino nelle competizioni a eliminazione diretta. E quanto siano insidiosi specialmente le prime partite. Lo scorso anno lo Young Boys, che poi ha conquistato la Coppa, al primo turno ha rischiato grosso contro l’Etoile Carouge squadra di Promotion League. E gli stessi campioni svizzeri nella stagione precedente si imposero proprio a Sciaffusa per 3-2 solo dopo i supplementari, dopo aver eliminato nel turno precedente il Bienne (Seconda inter) sempre dopo 120′ e con lo stesso risultato.  Senza dimenticare le eliminazioni eccellenti: nelle ultime stagioni già a livello di sedicesimi sono uscite di scena: Sion, Thun. Servette e Xamax. Mentre YB e SG sono state eliminate agli ottavi nel 2015/16

Vita dura per tutti insomma e quindi il passaggio del turno dei bianconeri (in campo con l’ammirata terza maglia orange) va accolto con soddisfazione. La squadra ha rischiato poco o nulla: il portiere Osigwe, gol a parte, ha dovuto svolgere lavoro di ordinaria amministrazione. Mentre le punte e i centrocampisti di Jacobacci hanno avuto sui piedi e sulla testa almeno tre o quattro occasioni per chiudere il match nei novanta minuti canonici.

Lo stesso tecnico bianconero si è detto soddisfatto a fine match pur ammettendo che le due squadre, ben impostate tatticamente, si sono neutralizzate per lunghi tratti. “Il nostro approccio è stato giusto, sapevamo che era una gara delicata e difficile. Siamo stati attenti pur se dovevamo chiuderla prima, dobbiamo essere ancora più precisi nei passaggi, oggi sul sintetico abbiamo sbagliato qualche tocco, ma abbiamo ciononostante avute diverse palle-gol. Fisicamente siamo a punto.”

Foto: Freshfocus

Ascolta l'audio dell'articolo