fbpx
"Lo Zurigo vorrà chiudere bene la stagione davanti ai propri tifosi"

“Vorranno chiudere bene la stagione davanti ai loro tifosi”

In vista del match con lo Zurigo, in programma il giorno di Pentecoste alle 18 al Letzigrund, il Lugano ha svolto domenica pomeriggio l’allenamento di rifinitura. Al termine del quale è partito alla della città sulla Limath.  Prima della seduta abbiamo rivolto alcune domande al tecnico Mattia  Croci-Torti.

Molto bravi giovedì

-Torniamo sulla partita vinta giovedì sera contro il Winterthur. Al di là delle quattro reti realizzate l’impressione che i suoi giocatori si siano creati almeno altre due o tre occasioni clamorose. Il risultato avrebbe potuto essere ancora più rotondo?
“Penso che la squadra abbia interpretato bene sia il primo sia il secondo tempo. Nei primi 45 minuti non siamo riusciti a essere pericolosi nonostante abbiamo avuto il controllo della partita. Siamo stati molto bravi a reagire con pazienza e senza perdere la testa dopo il loro vantaggio. Mentre dopo la pausa ci siamo veramente scatenati ogni volta che si sono un po’ aperte le maglie del Winterthur, che nel primo tempo aveva disputato un’ottima partita a livello difensivo.”

Tutti vogliono aiutare la squadra

-L’impressione è che il Lugano sia in un buon momento anche dal profilo fisico, condivide?
“Sî e sono stato anche contento che diversi giocatori -come Espinoza, Sabbatini, Mahou, Vladi ed El Wafi- abbiano ritrovato una maglia da titolare e hanno fatto sì che le mie scelte in queste settimane siano sempre più difficili. Tutti hanno dimostrato di esserci e di avere una gran voglia di aiutare la squadra.”

In campo chi sta meglio

-Questa sorta di rotazione proseguirà anche lunedì al Letzigrund?
“Tra poco abbiamo l’ultimo allenamento e sarà il momento giusto per valutare la condizione di salute dei giocatori in questo frangente della stagione. E’ importante che metta in campo gli elementi che sono al cento per cento, non possiamo assumerci rischi e la stessa cosa varrà per le prossime due partite”.

Zurigo squadra di valore

-Lo Zurigo è reduce da due vittorie nel Championship Group. Che partita si aspetta domani?
“Anche se arrivassero da una sconfitta  l’ultima partita della stagione davanti ai proprio tifosi ci tengono sempre a fare bene e a salutare nel miglior maniera possibile il loro affezionato pubblico. Così faranno sicuramente anche domani. E’ una squadra che ad inizio stagione aveva sorpreso un po’ tutti, poi i vari cambiamenti in panchina hanno fatto sì che ci sia stato qualche periodo di instabilità. Comunque penso che il valore della Zurigo sia alto e che lo dimostri ogni volta che scende in campo”.

Consolidare il secondo posto

-Finale di Coppa a parte, qual è il vostro obiettivo in questo finale di stagione?
“Dobbiamo assolutamente consolidare il secondo posto. Non possiamo guardare gli altri risultati ma concentrarci su noi stessi e andare a raccogliere punti a Zurigo”.

Altri articoli

Prima Squadra
Approfittare anche al Letzigrund del vento in poppa
Prima Squadra
Zurigo-Lugano 2