fbpx
Vaduz-Lugano (1-0)

Vaduz-Lugano 1-1 (1-0)

Il Lugano porta a dodici la striscia positiva di partite senza sconfitte. A Vaduz il compito dei bianconeri è stato reso difficile da un episodio (rigore discutibile) concesso a fine primo tempo e che ha permesso ai ragazzi di Frick di giocare la ripresa  in trincea, limitandosi a distruggere le azioni di Sabbatini e compagni. Riuscire a penetrare nella difesa locale è stata impresa ardua ma i ragazzi di Jacobacci ci hanno provato in tutti i modi. Ci sono stati tiri di Sabbatini, Lungoyi, Lovric e Gerndt ma la porta di Büchel è sembrata stregata. Ma, si sa, il carattere dei ticinesi è eccezionale e anche oggi sono riusciti nel finale a trovare la rete del meritatissimo pareggio. C’è stata un’intuizione del terzino spagnolo Guerrero che ha messo al centro un pallone delicato che il difensore Oss, appena subentrato, ha messo in rete a palombella con bel gesto tecnico, quando si era in pieno recupero.

Per affrontare il Lugano il tecnico del Principato ha scelto una formazione molto guardinga, con una sola punta e parecchi centrocampisti. Le squadre si sono controllate a lungo. L’episodio che ha rotto gli equilibri del primo tempo è stato il calcio di rigore incredibilmente concesso da Jaccottet ai padroni di casa. Il Lugano era in dieci uomini perché Odgaard (Freshfocus) era a bordo campo per tamponare il sangue da naso dopo una testata involontaria di un difensore. Su lancio di Cicek, Hug e Lavanchy si sono precipitati sul pallone sulla linea di fondo. L’attaccante è arrivato prima e ha calciato alle stelle, Numa sullo slancio ma a tiro partito ha forse urtato la gamba senza che l’avversario protestasse minimamente. Ma per l’arbitro era rigore, poi trasformato da Cicek. In precedenza l’unica vera occasione l’aveva avuta Lovric che ha colpito l’asta a portiere battuto al 32′. Nella ripresa nell’area del Vaduz c’è stato un netto fallo di mano ignorato da Jaccottet e sul quale il VAR ha glissato…

In conclusione un pareggio che sta stretto ai bianconeri ma che, visto come si erano messe le cose, va accolto con soddisfazione. La classifica si muove, il gruppo è solido e sabato a Cornaredo arriva il San Gallo-

RETI: 44′ Cicek (rigore), 92′ Oss.

AMMONITI: Custodio, Lavanchy, Jacobacci, Gasser, Lüchinger, Schmid.

LUGANO: Osigwe, Kesckes (65′ Kesckes), Maric, Daprelà, Lavanchy (88′ Oss), Sabbatini, Custodio (65′ Bottani), Lovric (88′ Macek), Guerrero, Gerndt (88′ Covilo), Odgaard.

VADUZ: Büchel, Schmied, Schmid, Simani, Dorn. Lüchinger, Wieser, Hug, Cicek, Prokopic, Sutter.

ARBITRO: Adrien Jaccottet. Assistenti: Vital Jobin e Guillaume Maire. Quarto arbitro: Stefan Horisberger.

Ascolta l'audio dell'articolo