fbpx
Ultimo atto di stagione regolare allo Young Boys, testa e cuore sono già allo spareggio

Ultimo atto di stagione regolare allo Young Boys, testa e cuore sono già allo spareggio

Con la testa e il cuore già alla doppia sfida di martedì e domenica in cui affronterà lo spareggio con la terza classificata di Lega Nazionale B (il Thun), l’FC Lugano Femminile ha ospitato lo Young Boys sul terreno principale del complesso cittadino dello Stadio di Cornaredo.

Mister Andrea Antonelli preserva i suoi gioielli e schiera un’inedita coppia di attacco con Pinkney e Petkova. In panchina, con Carp e Andreoli, anche Tonelli, mentre è Stella Suter a indossare la fascia di capitano. Senza nulla da perdere, nell’ultima partita di campionato, le avversarie dello Young Boys dominano il primo tempo, che si chiude con un perentorio 0-4 grazie alle reti di Strode, De Alem da Eira, Widmer e Waeber. La linea di difesa sottocenerina si fa saltare con eccessiva facilità e anche davanti si gioca poco. C’è un’occasione per Erika Vigano nei primi minuti e poco più.

Ancora una volta le ticinesi rientrano dagli spogliatoi con tutta un’altra verve.

Lo Young Boys, che ha messo al sicuro il risultato nella prima parte del match andrà in rete ancora una volta con la Waeber a dieci minuti dalla fine. Le giallonere ripetono così il risultato dello scorso settembre, ma sono i colori bianconeri a dominare a tratti nella ripresa. Un atteggiamento che fa ben sperare per i prossimi due incontri che valgono la stagione.

Antonelli ha anche tempo per provare qualcosa nella ripresa, dentro Serena Ciocca per De Marchi, Carp per Marolt e Cecotti per la Andresson. Pinkney ha una nitida occasione per il gol della bandiera, ma non è fortunata. L’arbitro fischia la fine, ma il campionato del Lugano vivrà ancora per 180 minuti. In palio la permanenza nell’AXA Women’s Super League.

Ascolta l'audio dell'articolo