Ultimo test: 3-0 allo Xamax 1

“Si sono viste belle giocate”

Il Lugano ha chiuso sabato pomeriggio contro lo Xamax il ciclo di amichevoli in vista della ripresa del campionato di Super League prevista per domenica 22 gennaio a Sion. Prima di Natale i bianconeri avevano superato Monza e Freiburg U23 e perso con la Fiorentina. Nel ritiro spagnolo sono stati sconfitti dal St. Pauli e hanno pareggiato con i polacchi del Piat Gliwice. Vittoria per 3-0 poi nell’ultimo test contro la squadra neocastellana allenata da Jeff Saibene. A fine match il tecnico Mattia Croci-Torti ha manifestato la sua soddisfazione per quanto fatto nell’ultimo periodo. “Abbiamo subito zero gol nelle due ultime amichevoli ed era quello che avevo chiesto alla squadra visto che non ci aveva fatto piacere subire tanti gol contro St. Pauli e Fiorentina, anche se sapevamo in che condizioni li abbiano presi e che non c’era da preoccuparsi: ma c’era da reagire e questa squadra l’ha fatto come sempre in questi anni. Dunque siamo positivi perché anche oggi, nonostante le assenze, si sono viste delle belle giocate. Era importante chiudere il ciclo in maniera positiva; l’anno scorso prima di affrontare l’YB avevamo battuto il Vaduz: vincere aiuta a vincere e a lavorare bene. Contro lo Xamax mi è piaciuto come nel secondo tempo abbiamo gestito il pallone, non abbiamo sofferto nemmeno quelle due o tre situazioni che avevamo concesso nel primo. “.

Daprelà, Bislimi e Steffen

“Difficile dire quanto c’era in campo della formazione che vedremo domenica al Tourbillon. Tutti questi test sono serviti per mettere tanti minuti nelle gambe dei giocatori. Sappiamo che Mahou e Saipi sono infortunati, tutti gli altri cercheremo di recuperarli e vedremo quale sarà la situazione migliore. Steffen non ha giocato perché ieri sera è nata la sua secondogenita e quindi l’abbiamo lasciato accanto alla moglie ma ritornerà con la squadra da martedì. E’ un ragazzo che arrivava da un brutto infortunio e che ha lavorato bene in ritiro. Non so se dall’inizio ma comunque nel corso della partita ci darà una grande mano a Sion. Non ho voluto rischiare Daprelà perché avremo già Valenzuela squalificato e quindi meglio non correre rischi. Oggi termina un percorso di lavoro di 12 giorni consecutivi con diversi doppi allenamenti. C’erano ragazzi stanchi e ho preferito risparmiare Daprelà. Quanto  a Bislimi ha lavorato molto bene a Lugano intanto che noi eravamo in Spagna e l’ho ritrovato in buone condizioni: da martedì rientrerà in gruppo.”

Aliseda colpo invernale

“Quanto al mercato ad oggi abbiamo quasi 22 giocatori in rosa, certo c’è stato qualche infortunio ma possiamo contare sul recupero al 100 per cento di un elemento come Macek e abbiamo recuperato anche Facchinetti. Aliseda dal canto suo sta cercando di fare di tutto per tornare ad essere un giocatore importante e spero che sia il grande acquisto della seconda parte di stagione di questo Lugano. E’ stato poche volte bene fisicamente, già in ottobre era tornato poi ha avuto un altro piccolo infortunio. Ora è in forma, speriamo di essere fortunati con lui perché è un giocatore che ha doti come pochi. Da quando è arrivato si vede come sia cambiato nella fase difensiva, ha lavorato tanto e potrà darci una grande mano. Nel calcio odierno bisogna anche difendere al 100 per cento e questo riguarda tutti i giocatori, Amoura anche lui si è ormai adattato e si è visto come sta lavorando, se recupera palla poi abbiamo più possibilità di far male agli avversari. Lukas Mai gode della nostra completa fiducia. Oggi era al centro di un inedito quartetto difensivo, Espinoza è stato schierato per la prima volta a sinistra in vita sua e questo dimostra che voglia aveva di mettersi in mostra e di giocare, è stato saltato pochissime volte. Siamo contenti così.”

Altri articoli

Prima Squadra
Ultimo test: 3-0 allo Xamax
Ultimo test: 3-0 allo Xamax
Prima SquadraLugano II
Alex Gerndt torna bianconero con il Lugano II