fbpx
Serata europea all'insegna dei giovani

Serata europea all’insegna dei giovani

Come hanno scritto tutti i commentatori il Lugano è uscito giovedì a testa alta dalla scena europea nella quale ha fatto capolino per la terza volta nelle ultime sei stagioni, il che non è già traguardo da poco. In terra israeliana, nonostante le difficoltà della vigilia e l’assenza di parecchi titolari, la squadra di Croci-Torti si è fatta valere e ha messo sotto per quasi un’ora i quotati avversari. Gli stessi giornalisti locali hanno ammesso al termine dell’incontro che i bianconeri avrebbero meritato di concludere il primo tempo con almeno una rete di vantaggio.  Dalla serata di Netanya e dal doppio confronto il Lugano esce con qualche certezza in più, anche se deve indubbiamente assestare la fase difensiva specie in relazione ai calci piazzati. A far parlare nel match di ritorno è stato soprattutto il contributo di alcuni elementi della U21 che hanno dato man forte ai vari Sabbatini e Doumbia.

*** Per Luca Molino (foto sotto durante l’allenamento in Israele), difensore ticinese che compirà i 19 anni il 7 ottobre, si è trattato dell’esordio assoluto in prima squadra. E farlo in una competizione di livello europeo non è cosa che capita spesso a un calciatore.

*** Quanto ad Albian Hajdari (TiPress) in prestito dalla Juventus con 9 apparizioni in Super League con il Basilea, è sceso in campo addirittura dal primo minuto e non ha affatto sfigurato. Il ragazzo, che fa parte dei quadri della nazionale svizzera U21, è nato il 25 agosto 2003.

*** Altro giovanissimo prodotto del vivaio entrato in campo nel secondo tempo è Noah de Queiroz (10 dicembre 2002) difensore pure lui che l’anno scorso è stato prestato al Chiasso con il quale ha disputato 27 partite in Promotion League.

*** Se l’esordio continentale di Molino fa notizia per la giovanissima età, quello di Andrea Maccoppi è eccezionale per il contrario. A 35 anni il centrocampista d’origine italiana si è trovato a disputare la sua prima partita di questo livello, dopo una carriera lunghissima con 48 presenze in SL, 207 in Challenge League e 3 in serie B italiana. Andrea, ingaggiato per fare da chioccia ai ragazzi della U21 bianconera, vista l’emergenza è stato convocato da Croci-Torti per la trasferta in Israele e non si è certo tirato indietro. 

*** Tornando al match di Netanya nel loro insieme i dati statistici confermano che, alla faccia del risultato finale, la squadra ticinese ha fatto la sua bella figura.

*******B.SHEVA**LUGANO

Tiri           8              12

In porta    5               9

Corner     4               7

Serata europea all'insegna dei giovani 1

Altri articoli

Prima Squadra
1
Prima Squadra
Il Lugano vince nel finale a Basilea (2-0)