Sei tiri in porta a zero 1

    Sei tiri in porta a zero

    Il meno che si possa dire è che il cammino del Lugano in questa edizione dell’Europa League non è assistito dalla fortuna. Tra traverse e pali colpiti, rigori non assegnati e conclusioni finite di poco a lato ce n’è da mettere assieme un documentario. Anche giovedì alla AFG Arena di San Gallo se c’era una squadra in campo che avrebbe strameritato la vittoria questa è il Lugano. Il Malmoe -che non dimentichiamolo ha chiuso al secondo posto il campionato svedese, già finalista di Coppa campioni, presente da anni in Europa e vincitore di moltissimi titoli nazionali- è stato surclassato dai bianconeri. C’è stato anche un gol annullato a Vécsei che probabilmente con il VAR sarebbe stato concesso (il centrocampista è partito da posizione regolare). Le statistiche del match confermano il dominio luganese, indicative le cinque ammonizioni contro una. Gli svedesi a un certo punto non sapevano come contenere gli avversari. E pensare che il Lugano mancava del suo miglior elemento e cioè Jonathan Sabbatini.  Nella foto TiPress una conclusione di Holender.

    **********LUGANO****MALMOE

    Tiri               11                 5

    In porta         6                 0

    Passaggi   353              411

    Precisione    67%          72%

    Falli               11              18

    Gialli               1                5

    Corner            4                3

    Possesso      46%           54%