fbpx
Stella Suter

Primo punto a Lucerna, ma si festeggia solo a metà, infortunata Meluță

Un bel pareggio a Lucerna e primo punto per l’Fc Lugano Femminile, con l’urlo di gioia che rimane strozzato in gola soltanto per la preoccupazione riguardo le condizioni di Teodora Meluță. Alla fine del primo tempo ha subìto un duro contrasto a metà campo, sbilanciata in volo è ricaduta rovinosamente sulla caviglia ed è rimasta a lungo a terra dolorante. La giocatrice è già stata operata e per lei si prospetta un lungo stop.

L’unica tegola, quello dell’infortunio del forte difensore rumeno, in un sabato che poteva essere perfetto e verrà comunque ricordato come quello del primo punto delle bianconere in questa stagione di AXA Women’s Super League. 

Il match di Lucerna per la squadra di mister Antonelli si apre nel migliore dei modi. Sono trascorsi solo 120 secondi quando la giovane ticinese Stella Suter gonfia la rete avversaria lasciando a bocca aperta il portiere Lea van Weezenbeek e tutta la squadra biancoazzurra, che credeva probabilmente di affrontare un’avversaria ben più arrendevole. Colpita a freddo, la squadra del Lago dei Quattro Cantoni rischia di capitolare ancora dopo una manciata di minuti, ma questa volta Pinkney è in off-side.

Le padrone di casa iniziano a organizzare però la rimonta, facendo leva anche sulla maggiore potenza fisica rispetto alle luganesi. Prima un tiro di Fölmli parato da Palmiero e poi la stessa punta 19enne del Lucerna che insacca in modo imparabile. Siamo solo al 18’. Il risultato non cambierà fino alla fine del match.

Dal pareggio, allo scadere si vede comunque del buon calcio, almeno a sprazzi, e sicuramente si notano i progressi delle bianconere in particolare a centrocampo e in difesa. Il capitano Sara Tonelli tiene bene la linea, a destra e a sinistra c’è sempre il pressing sul portatore di palla. Bene anche Erika Viganò, sempre attenta su qualsiasi pallone. Tutte le ragazze sono state pronte a raddoppiare e a triplicare sull’avversario. Lora Petrova è incontenibile con i suo dribbling.

Peccato davvero per il fallo commesso su Meluță punito dal direttore di gara con un cartellino giallo, alla fine del primo tempo. La numero 5 bianconera verrà comunque ben sostituita nella ripresa dalla Andersson, autrice di un salvataggio sulla linea a metà del secondo tempo. Tornata in campo segnata dalla preoccupazione per l’infortunio della sua compagna, la squadra bianconera ci mette però qualche minuto per tornare a macinare gioco. Antonelli getta nella mischia anche Petkova al posto di Pinkney per gli ultimi venti minuti. Il risultato però non cambia e c’è da registrare soltanto un palo del Lucerna in quella che è stata forse la più limpida occasione delle padrone di casa. Per le bianconere un punto d’oro e la consapevolezza di poter giocare quantomeno alla pari con più di una squadra in questo difficile campionato.

Ascolta l'audio dell'articolo