fbpx
Test Piast G

Pareggio nel test con i polacchi

E’ terminato in parità e a reti inviolate il secondo e ultimo test in terra spagnola del Lugano. La formazione ticinese ha affrontato a Benidorm il Piast Gliwice che milita nella massima divisione polacca. La partita ha visto i bianconeri avere la supremazia territoriale senza però riuscire a trovare pertugi utili nella retroguardia avversaria.

Buon approccio

L’approccio dei bianconeri alla partita è stato ben diverso da quello di sabato contro il St. Pauli. Basti dire che nel giro di un quarto d’ora i ragazzi di Croci-Torti sono andati alla conclusione quattro volte con Celar, Steffen e Bottani (2) senza però riuscire a superare il portiere  Plach. Anche nel proseguio dei primi 45 minuti il gioco è stato in mano a Sabbatini e compagni tant’è vero che la prima conclusione dei polacchi verso la porta difesa anche oggi da Osigwe è giunta alla mezzora con Tomasiewicz. Prima della pausa c’è stata ancora una punizione di Valenzuela deviata in corner dal portiere avversario.

Espulso Mai

Il secondo tempo si è iniziato come si era concluso il primo con il Lugano a comandare le operazioni e i polacchi a difendersi con ordine. Mister Croci-Torti ha cambiato inizialmente cinque undicesimi della squadra e nell’ultimo quarto d’ora ha inserito altri tre elementi. Il fatto saliente della ripresa è stata l’espulsione per doppio ammonimento del difensore tedesco Mai. Dopo una fase di assestamento la squadra è comunque riuscita a gestire bene le operazioni senza correre rischi e nel finale ci sono state un’occasione per Aliseda, servito in area da Espinoza e per Hajrizi il cui colpo di testa su calcio d’angolo è finito di poco a lato. Mercoledì la squadra farà rientro in Ticino e sabato alle 14 affronterà lo Xamax nell’ultima amichevole prima della ripresa del campionato.

Lugano-Piast Gliwice 0-0

ESPULSO: Mai al 60′ per doppio ammonimento

AMMONITI: Babic e Hateley

LUGANO (primo tempo): Osigwe, Arigoni, Mai, Daprelà,  Hajdari (33′ Valenzuela), Sabbatini, Doumbia, Amoura, Bottani, Steffen, Celar.

LUGANO (secondo tempo): Osigwe (60′ Berbic), Espinoza, Hajrizi, Mai (62′ De Queiroz), Valenzuela,  Doumbia (71′ Angstmann), Sabbatini (76′ Stober)), Macek, Bottani (62′ Maccoppi), Aliseda, Babic.

Altri articoli

Prima Squadra
Croci-Torti: "ci serva da lezione"
Prima Squadra
"Ritrovata la solidità difensiva"