fbpx
"Non abbiamo nulla da perdere"

“Non abbiamo nulla da perdere”

Nella serata di mercoledì il Lugano ha potuto svolgere l’allenamento di rifinitura (foto sotto) in vista della sfida con il Beer Sheva nello stadio di Netanya che giovedì alle 20 ospiterà la partita. In precedenza il tecnico Mattia Croci-Torti e il portiere Amir Saipi (TiPress) hanno risposto alle domande dei mass media. Ha esordito l’allenatore che ha dovuto spiegare ai giornalisti locali:  “Per noi dall’estero e soprattutto dalla Svizzera quello che è accaduto in Israele nello scorso week end non è una cosa alla quale siamo abituati e fino a domenica nel gruppo c’era un po’ di tensione e di paura per quello che stava succedendo. Poi tutte le notizie che abbiamo avuto nei giorni seguenti e il fatto che molti nostri giocatori hanno sentito colleghi che giocano in Israele, hanno rassicurato tutti sulla situazione e dunque non abbiamo avuti dubbi sul venire qui a  Netanya giocare nella destinazione scelta dall’UEFA”.

Un’altra domanda ha riguardato eventuali giocatori che non se la sono sentita di intraprendere la trasferta per motivi di sicurezza. Croci Torti ha detto che “in questi giorni ci sono state tante emozioni contrastanti, ne abbiamo parlato e il gruppo con il suo capitano Sabbatini ha deciso in maniera coerente di prendere parte alla trasferta.”.

-Dopo lo 0-2 di Cornaredo come vi approcciate al match di ritorno?

“Penso che dopo la frustrazione avuta al fischio finale della partita che abbiamo perso con due gol di differenza, abbiamo analizzato la prova e abbiamo capito che il tutto si è giocato su episodi dove il Beer Sheva è stato più bravo  e ha mostrato grande solidità difensiva. per il resto sino al minuto 86′ c’è stato in campo grande equilibrio. Sono convinto che anche se le nostre possibilità non sono tantissime cercheremo di giocarci ogni probabilità; non abbiamo niente da perdere e quindi domani metteremo tutte le energie in campo che la squadra ha per provare a fare un’impresa”.

-Ci sono nella squadra che affronterete domani giocatori importanti e che temere particolarmente?

“Per preparare la partita della scorsa settimana avevamo analizzato i giocatori israeliani che sono elementi di grande esperienza. Mi ha sorpreso la grande voglia di difendere e la solidarietà del pacchetto difensivo, dunque  in questi giorni abbiamo cercato di guardare come poter affrontare al meglio questa caratteristica anche se sono sicuro che domani, davanti ai propri tifosi, il Beer Sheva giocherà in maniera completamente diversa da quanto fatto a Cornaredo. Dovremo farci trovare pronti.”

-Una domanda per Saipi: come avete vissuto questi giorni e come hai visto i tuoi compagni e il gruppo?

“La squadra ha reagito bene alla sconfitta di giovedì scorso, abbiamo lavorato bene. Siamo un buon gruppo e ci siamo preparati bene per il ritorno.”

-L’anno scorso eri abituato a giocare in una squadra che subiva pochi gol, quest’anno in cinque partite ufficiali ne avete sempre preso almeno uno. Cosa cambia per un portiere nell’avere davanti una squadra meno affidabile rispetto a quella del recente passato?

“Effettivamente abbiamo subito qualche gol di troppo però abbiamo lavorato sugli errori che hanno provocato le reti e siamo convinti nell’immediato futuro di poterne subire meno.”

"Non abbiamo nulla da perdere" 1

 

Altri articoli

Prima Squadra
UEFA Europa Conference League
Prima Squadra
UECL: