fbpx
Minuti di recupero d'oro per i bianconeri

Mai nessuno ultimo con 36 punti

Lo si va ripetendo da anni il campionato svizzero, essendo uno dei pochi a dieci squadre,  risulta equilibratissimo e ogni anno bisogna attendere l’ultima giornata o quasi per conoscere i nomi delle squadre relegate e di quelle che staccheranno il biglietto europeo. Per la lotta di fondo classifica, entrando in gioco anche la nona (che disputa lo spareggio con la seconda di CL) si è parlato quest’anno di quota 39 punti. E si è sbagliato di poco. Il Sion ha infatti concluso a 38 come aveva fatto l’anno precedente il Thun. C’era stato addirittura il Grasshopper quattro stagioni or sono a finire nono con 39 punti mentre l’Aarau ne ottenne 42 qualche anno prima.

Ma il primato quest’anno è relativo all’ultima posizione, quella che prevede la relegazione diretta. Nessuno aveva mai ottenuto i punti del Vaduz: 36. In passato si era stati retrocessi con le seguenti quote: Losanna 35, Zurigo 34, Vaduz e Aarau 30, Xamax 27 e GC 25.

Nella foto: Oss che con la sua rete al 92′ ha permesso al Lugano di pareggiare a Vaduz nel girone di andata.

Ascolta l'audio dell'articolo