fbpx
Ma quante ne ha giocate, René Morf?

Ma quante ne ha giocate, René Morf?

Mai fidarsi dei numeri, non dicono sempre tutto. A maggior ragione se ne mancano tanti. Tanti che le cifre che si reputavano ufficiali risultano invece imprecise. Di che trarre in inganno chi in buona fede si appoggia a valori che considerava acquisiti. O che credeva tali. Sbagliano anche i migliori, non crediate. Morf batte Sabbatini 411 a 346. Santagata batte Transfermarkt per manifesta superiorità. Leggere per credere.
Superficialità da parte di chi ha sbandierato cifre errate anticipando un passaggio di consegne che non è invece previsto in tempi brevi? Piuttosto, eccesso di fiducia in Transfermarkt, sito di riferimento per statistiche e curriculum di calciatori senza i crismi della Verità assoluta in termini di numeri. Impeccabile per quanto riguarda gli ultimi anni, quelli della completa digitalizzazione, ma lacunoso in quelli in cui o certe cose le segnavi sul caleppino e poi le archiviavi, o tanti saluti alla precisione delle statistiche. Gli anni di René Morf, per intenderci, quantomeno quelli della prima parte della sua lunghissima carriera in bianconero. In quegli anni Vincenzo Santagata era già all’opera. Lui sì che i conti li ha tenuti, precisi. Il tifosissimo bianconero cortesemente ci segnala che le partite di Morf con la V bianca al petto sono addirittura 411, non 346. Ne deve ancora fare di strada, il prode Sabba (che a quota 346 è salito domenica al Letzigrund), per scalzarlo dal trono di giocatore con il maggior numero di partite con l’FC Lugano. Qualcuno desidera contestare o correggere queste cifre? Che si faccia avanti, è il benvenuto. Un controllo incrociato non può che giovare alla causa della precisione. Non volercene, Vincenzo, ma a questo punto dobbiamo levarci anche l’ultimo infimo dubbio.
Non c’è giocatore più degno del capitano per contendere lo scettro a una bandiera come Morf che ha scritto pagine gloriose dell’FC Lugano, tuttavia non siamo ancora lì. Come svelato dallo stesso René, “non sono i numeri a contare, bensì l’attaccamento ai colori”. Da questo punto di vista anche Sabbatini è decisamente ben messo.
Il capitano contro il Grasshopper non ha quindi eguagliato per numero di partite con l’FC Lugano l’ex capitano e bandiera bianconera René Morf. Non ci è neppure andato vicino. Sabba, le sue belle 346 partite con l’FC Lugano se l’è fatte e nessuno gliele toglie. René Morf, vincitore della Coppa del 1993, partita che (a proposito) non gli è stata attribuita da Transfermarkt, comanda però ancora per distacco. Gli va riconosciuto. E l’ha giocata, eccome se l’ha giocata, quella finale del ‘93. Quella non è sfuggita a nessuno. Tranne a Transfermarkt. Cliccare per credere.

Altri articoli

Prima Squadra
Mattia Bottani in Nazionale
Prima Squadra
FC Lugano-Be'er Sheva, biglietti in vendita da domani