fbpx
Lugano-Zurigo (2-1) 2

Lugano-Zurigo 2-1 (2-1)

Due reti, altrettanti pali, un gol annullato dal VAR. E’ stato un Lugano pirotecnico, a immagine dei fuochi sparati nel finale dai tifosi zurighesi, quello visto in azione giovedì sera a Cornaredo.

In effetti sull’onda dell’entusiasmo del Wankdorf e alla presenza di oltre cinquemila spettatori Lavanchy e compagni hanno vinto la simbolica supercoppa svizzera. Lo Zurigo, reduce dal titolo di campione svizzero, è stato annichilito dai bianconeri. E dire che erano stati proprio gli ospiti a passare per primi al 3′ sostenendo i luganesi che forse erano ancora un po’ con la testa nei festeggiamenti pre-partita. Ma il vantaggio ottenuto da Gogia con tiro al volo sul primo palo non è durato nemmeno sessanta secondi. Sabbatini e Bottani si sono scambiati due volte la palla in area e il capitano ha insaccato il primo dei suoi due gol. Il risultato avrebbe potuto essere molto più rotondo se il portiere Kostadinovic non avesse compiuto due veri e propri miracoli alla mezzora su colpo di testa di Hajrizi e susseguente conclusione a rete di Celar. Ma il raddoppio era nell’aria ed è arrivato poco dopo. Punizione battuta velocemente a centrocampo con palla a Lavanchy che ha innescato Sabbatini: 2-1 che sarà anche il risultato finale. Da notare una gran conclusione di Mattia Bottani al 44′ stampatasi sulla traversa.

Il secondo tempo ha visto ancora i ragazzi di Croci-Torti, evidentemente galvanizzati dalla Coppa, condurre le danze e andare vicinissimi al terzo punto con un palo di Lovric e un paio conclusioni di Haile Selassie e Celar. La rete è arrivata al 73′ con un grande spunto di Amoura ma è stata annullata dal VAR per un precedente fallo di mano dello stesso attaccante algerino.

Finale tra gli applausi del pubblico presente in maniera finalmente  numerosa a Cornaredo. Meglio di così questa favolosa stagione non poteva terminare. Domenica l’ultima partita del campionato vedrâ il Lugano di scena a Basilea. 

RETI: 3′ Gogia, 4′ Sabbatini, 29′ Sabbatini.

AMMONITI: Custodio, Sabbatini, Kamberi.

LUGANO: Saipi, Rüegg, Hajrizi, Ziegler, Valenzuela, Lavanchy (89′ Yuri), Sabbatini, Lovric (89′ Durrer), Custodio (84′ Belhadj), Bottani (64′ Haile-Selassie), Celar (64′ Amoura). Indisponibili: Daprelà, Maric, Baumann, Guidotti.

ZURIGO: Kastadinovic, Kamberi, Wallner, Rohner, Mets, Doumbia, Coric, Krasniqi, Coric, Gnonto, Ceesay.

ARBITRO: Sven Wolfensberger. Assistenti: Pascal Hirzel e Remy Zgraggen. Quarto arbitro: Tobias Thies.

Altri articoli

Prima Squadra
Quattro ore di firme e selfie
Prima Squadra
Ringraziati i giocatori partenti 3