fbpx
Lugano-Xamax 1-1 (1-1)

Lugano-Xamax 1-1 (1-1)

In condizioni normali un pareggio interno contro lo Xamax (che peraltro nell’andata aveva sbancato Cornaredo) potrebbe far storcere il naso. Ma visti i segnali negativi che il fato ha inviato stasera sul campo, il punticino va considerato prezioso. L’episodio più importante della partita si è registrato al 3′ e non è un gol ma uno scontro tra due bianconeri. Bottani e Sabbatini per respingere una palla al limite dell’area luganese si sono violentemente incocciati l’un l’altro. Nel giro di una decina di minuti hanno dovuto uscire ambedue: il capitano perché nello scontro si era fatto male a una caviglia e Bottani per una sospetta commozione cerebrale (è stato ricoverato all’ospedale Civico). Ovvio che gli equilibri in campo ne abbiano risentito. Il Lugano ha fatto fatica a sviluppare il suo gioco contro l’arcigna difensa neo castellana. Alla fine comunque i ragazzi di Jacobacci sono passati in vantaggio su mischia conseguente a una punizione, risolta da Maric. Purtroppo il vantaggio è stato di breve durata. Nell’area ticinese un contatto tra Sulmoni e  Karlen (trattenute reciproche) è stato punito con il calcio di rigore, trasformato da Serey Die.

Nel secondo tempo il Lugano è parso più deciso e ha spinto il piede sull’acceleratore. Djuric e compagni hanno dovuto difendersi a lungo. C’è pure stata qualche occasione come la deviazione di Sulmoni su angolo respinta  sulla linea da un difensore ospite.

Lo Xamax si è visto in contropiede ed è stato pericoloso in un paio di occasioni: Baumann ha però effettuato due grandi parate salvando la propria porta dalla capitolazione.

Pareggio quindi e occhio alla prossima partita: la trasferta di Thun. Occhio anche al mercato, la settimana prossima potrebbe portare novità.

Foto: TiPress

SPETTATORI: 2’197

RETI: 35′ Maric, 41′ rigore Serey Die.

AMMONITI: Mveng, Sulmoni, Serey Die, Lavanchy, Gomes.

LUGANO: Baumann, Lavanchy, Maric, Sulmoni, Obexer, Covilo, Sabbatini (12′ Lovric), Custodio, Bottani (20′ Gerndt), Holender (85′ Daprelà), Aratore. Indisponibili: Yao e Rodriguez (infortunati).

XAMAX: Walthert, Neitzke, Djuric, Xhemajli, Serey Die, Gomes, Mveng, Seydoux, Tafer (Hailè Selassiè), Karlen (73′ Araz), Seferi. Indisponibili: Kamber, Nuzzolo e Ramizi (squalificati), Doudin, Alic, Oss (infortunati).

ARBITRO: Alessandro Duric. Assistenti: Alain Heiniger e Jan Köbeli. Quarto arbitro; David Huwiler.