Lugano-Thun: finale 1-1

    Il destino beffardo si stava  accanendo anche oggi sui bianconeri. Dopo un primo tempo inquardabile la squadra ha iniziato la ripresa con altra lena. Peccato che Ceesay, ingenuamente, abbia preso due ammonimenti (un fallo e un fallo di mano) nel giro di 120 secondi lasciando in dieci la squadra dal 48′. Il giocatore africano, disperato, ha passato il secondo tempo in lacrime negli spogliatoi. Eppure da quel momento il Lugano si è come liberato, ha giocato più sciolto e si é persino creato un’occasione con un gran tiro di Alioski respinto da un difensore. Nel momento in cui la partita pareva destinata a chiudersi sullo zero a zero (Salvi nel frattempo aveva fatto un’altra paratona dopo quelle del primo tempo) il Thun é passato con Peyeretti. Il cielo sopra Cornaredo si è rabbuiato ed è sembrato di vedere fantasmi. Ma il cuore messo in campo nella ripresa è venuto fuori nei minuti di recupero e il generosissimo Mariani ha battuto Ruberto per il meritato pareggio.

    Rete: 89′ Peyretti, 94′ Mariani.

    Ammoniti:  Golemic,  Ceesay (poi espulso per doppia ammonizione),  Rapp,  Schindelhoz.

    Spettatori: 3.584

    Sostituzioni nel Lugano: 46′ Ceesay per Ponce, 59′ Vecsei per Padalino, 84′ Rey per Piccinocchi.

    Commenta l'articolo