fbpx
Lugano, il cuore non basta

Lugano, il cuore non basta

È un Lugano diverso quello che è uscito sconfitto dalla Swissporarena di Lucerna, capace di scrollarsi il pesante risultato di Ginevra e giocare alla pari delle biancoblu. L’undici titolare era il medesimo di sette giorni or sono, salvo l’innesto del neo acquisto Simona Petkova.

Dai piedi della bulgara, è nato il meritato doppio vantaggio delle bianconere che nei primi venticinque minuti hanno bucato la porta ospite per due volte. La prima rete è stata siglata dal capitano Sara Tonelli, abile a ribadire in porta una punizione della nuova straniera respinta dalla traversa. Il raddoppio è arrivato grazie alla stessa Petkova che, da posizione defilata, ha indovinato una traiettoria che si è insaccata all’incrocio dei pali.

L’esperienza delle lucernesi ha messo in difficoltà le ragazze di Antonelli che hanno subito il pareggio proprio alla fine del primo tempo. Nella seconda frazione, è arrivato il doppio vantaggio della squadra di casa a punire oltremodo un Lugano generoso e battagliero.

Ascolta l'audio dell'articolo