Shop Online!
    Lugano femminile pronto per una stagione esaltante

    Lugano femminile pronto per una stagione esaltante

    È iniziata con un proficuo campo d’allenamento a Someo la stagione delle bianconere guidate dal capitano capriaschese Sara Tonelli e dal presidente Emanuele Gaiarin.

    Dopo il brillante secondo posto in LNA della scorsa stagione, le bianconere si apprestano ad affrontare tre competizioni. La data che tutte le tifose ed i tifosi si dovranno annotare è mercoledì 11 oppure giovedì 12 settembre, giorno in cui affronteranno a Cornaredo la partita di andata dei sedicesimi di UEFA Women’s Champions League. L’avversario e la data esatta saranno resi noti il 16 agosto, giorno del sorteggio a Nyon.

    Nel frattempo è stata anche reso noto il programma della amichevoli, che è il seguente:

    • Lugano – Someo il 3 agosto 2019 alle ore 17:00 a Someo
    • Lugano – Milan il 10 agosto 2019 alle ore 15.30 a Taverne
    • Juventus – Lugano l’11 agosto 2019 alle ore 18:00 a Vinovo.

    Il campionato, per le bianconere, inizierà sabato 17 agosto 2019 alle ore 17:00 in trasferta contro la neo promossa FC San Gallo-Staad, fuori casa anche la seconda partita a Ginevra, mentre l’esordio a Cornaredo è previsto per sabato 7 settembre contro i campioni in carica dello Zurigo.

    Abbiamo incontrato il presidente Gaiarin e vi proponiamo una serie di domande e risposte.

    Presidente, negli scorsi giorni ci ha confidato che non vuole esercitare un ruolo di “semplice comparsa” nella Champions League femminile ormai alle porte, questo significa che ha allestito una squadra molto competitiva?

    Abbiamo messo assieme una rosa molto più forte della scorsa stagione, inserendo elementi di qualità ed innalzato notevolmente  il livello tecnico ed atletico. I nostri tecnici stanno lavorando molto nel predisporre la rosa e prepararla nel migliore dei modi, l’intensità vista nelle prime due settimane di lavoro è stata impressionante rispetto allo scorso anno.

    I pluricampioni europei del Lione, Wolfsburg, PSG, Barcellona, Bayern Monaco, Manchester City, Atletico Madrid, sono alcune delle possibili avversarie ai sedicesimi, ci sono davvero secondo lei delle possibilità di passare comunque il turno?

    I sedicesimi di Champions sono molto duri. Per fare un esempio, la Juventus campione d’Italia e lo Zurigo campione svizzero la scorsa stagione sono usciti immediatamente. Per il club è motivo d’orgoglio andare a giocarsela, di certo abbiamo portato personalità nel gruppo. I giganti della competizione, da voi elencati, rimangono comunque tali, e competere contro il budget di 5 milioni di euro del Lione è impossibile. Ma i miracoli sono sempre dietro l’angolo.

    Pensa che il pubblico ticinese risponderà presente? I mondiali femminili sono stati un grande successo, questo potrà fare da traino per vivere l’11 o 12 settembre una vera e propria festa del calcio femminile a Lugano?

    Credo proprio di sì, abbiamo avuto la sfortuna di non avere la nostra nazionale, per una piccola disavventura, purtroppo. La Champions è una manifestazione incredibile ed avere l’opportunità di vedere dal vivo il meglio del calcio europeo femminile in Ticino mi sembra un’opportunità ed un momento da vivere come una grandissima festa per la regione.

    Torniamo ora in Svizzera, lo Zurigo al momento è così inarrivabile? È solo una nostra impressione o anche le altre squadre (Servette e Lucerna su tutte) stanno ora iniziando a prendere il calcio femminile seriamente più seriamente e potrebbero insidiare il vostro secondo posto?

    Lo Zurigo ha perso diverse giocatrici importanti quest’anno, ma ha dalla sua il bacino più importante di sviluppo giovanile in Svizzera. Noi, in ogni caso, abbiamo cercato di colmare il gap con la rosa di questa stagione. Il Servette ed il Lucerna, senza scordare lo Young Boys ed il Grasshopper, si sono anch’esse rinforzate e la scorsa stagione hanno tutte, tranne il Lucerna, fatto un girone di ritorno straordinario. Questo è segno che stanno crescendo molto, come noi d’altronde. Se teniamo la rosa in salute credo proprio che andremo a giocarcela seriamente questa lotta per il titolo.

    Commenti (1)

    1. In bocca al lupo a tutte le bianco nere con l’augurio di un esaltante campionato e una fantastica UEFA Women’s Champions League
      Forza Lugano sempre ed ovunque !!

    Commenta l'articolo