L’FC Lugano non cambia di proprietà

    L’FC Lugano non cambia di proprietà

    L’FC Lugano conferma quanto già trapelato a metà mattinata tramite i media e le interviste agli azionisti che ne sono seguite. La società rimane al 60% di proprietà di Angelo Renzetti e per il 40% di una società facente capo al presidente dell’Associazione Football Club Lugano (settore giovanile) Leonid Novoselskiy.

    Tutte le energie saranno ora riposte sulla nuova stagione sportiva, che vedrà la squadra di Celestini impegnata su ben tre fronti e per la quale la rosa è ancora in fase di completamento. Per quanto riguarda il futuro societario, con calma e serenità azionisti e dirigenti torneranno a lavorare per individuare delle soluzioni che possano garantire alla società un futuro stabile e duraturo.

    Commenti (2)

    1. Credo che sia un bene che il tutto o quasi rimanga invariato, dopo diverse stagioni alla ricerca di stabilità sarebbe stato in vero peccato dover rimettere tutto in discussione , gli impegni che ci aspettano sono tanto stimolanti quanto impervi dunque la concentrazione sugli obbiettivi é essenziale che rimanga libera da preoccupazione di cambiamenti , sia per i giocatori che per tutte le pedine della società.
      Forza Lugano sempre ed ovunque!!!

    2. Claudio Della ca

      come um grande tifoso del Lugano mi complimento per il presidente Renzetti che con la sua grande passione è riuscito a investire e costruire una grande squadra. Contro il Thun ho visto una bella squadra compatta e specialmente convinta dei suoi mezzi. a Celestini pure i miei complimenti e tanti auguri. Tutte le partite le segue in casa a Cornaredo curva Bre in trasferta a volte. Non mancherà di seguire la mia squadra del cuore. Io abito a Poschiavo ma le trasferte a Cornaredo le seguo e così colgo pure di andare a trovare mia figlia.
      Il presidente Renzetti lo conosco bene e lo stimo, spero di trovarlo un dopo partita o un invito a pranzo al Boschetto, ristorante del pesce dove a volte ci incontriamo . saluti da Poschiavo Claudio Della Ca

    Commenta l'articolo