fbpx
L’FC Lugano gioca alla pari con il San Gallo, solo la traversa gli nega la gioia del gol

L’FC Lugano gioca alla pari con il San Gallo, solo la traversa gli nega la gioia del gol

Giocare alla pari e meglio delle avversarie per gran parte del match, ma uscire dal campo senza neanche un punto. E’ questo il brutto, ma anche il bello del calcio. Perché del buon calcio hanno sicuramente espresso le bianconere dell’FC Lugano Femminile contro il San Gallo-Staad. Il risultato dice 1-0 per le padrone di casa. Il 19° turno della AXA Women’s Super League segna ad ogni modo un nuovo passo avanti per la squadra di mister Antonelli, che la scorsa settimana, dopo 16 sconfitte aveva ottenuto il primo punto della stagione nella trasferta contro il Lucerna, grazie a una bella rete di rapina della ticinese Stella Suter.

Dalla trasferta nella Svizzera Nord Orientale arriva invece una sconfitta con il minimo scarto. A Cornaredo in gennaio era finita 1-3 per il San Gallo-Staad, grazie alla doppietta di Anna Sutter e alla rete di Victoria Bischof, con Lora Petrova a segno per le ticinesi. Le avversarie sono poi incappate in cinque sconfitte consecutive. Ne è nata così una partita apertissima, con le formazioni ben messe in campo dai mister Andrea Antonelli e Marco Zwyssig. Quest’ultimo la prossima stagione, come è stato annunciato in settimana, cederà la panchina a Marisa Wunderlin, vice allenatrice della nazionale femminile che questa estate otterrà la Licenza Uefa Pro. Sarà la terza donna con la Licenza Uefa Pro dopo Béatrice von Siebenthal e Nora Häuptle, un altro bel segnale di sviluppo del calcio femminile in Svizzera.

Ma veniamo all’incontro. Lugano parte in atteggiamento offensivo e negli ultimi 20 minuti, con l’ingresso di Pinkney sul difensore centrale Andersson, schiererà addirittura il tridente. Questo non basta però per scardinare la rete avversaria. I sogni di vittoria o di un pareggio si sciolgono come la tanta neve a bordocampo, tra il 15’ e il 22’ del primo tempo. E’ la giovane sangallese Serena Li Puma ad andare in gol con un tiro dalla destra che non pareva avere grandi ambizioni. Inés Palmeiro è battuta. La reazione delle bianconere è rabbiosa e dopo una manciata di minuti arriva l’occasione d’oro, con un tiro della solita Stella Suter che si stampa sulla traversa a portiere battuto. Sono questi due episodi a decidere il match. Peccato perché l’FC Lugano Femminile ci prova ancora e ancora ad arrivare almeno al meritato pareggio, aprendo però qualche varco al contropiede delle padrone di casa. Per le bianconere forse la migliore prestazione stagionale, ora che il gioco c’è, serve solo un po’ di buona sorte per portare altri punti in classifica.

Ascolta l'audio dell'articolo