fbpx
GZ supera il Lugano (2-1)

GZ supera il Lugano (2-1)

Non c’è stato nulla da fare. Sotto di due reti ad inizio ripresa i bianconeri hanno cercato in tutto i modi di rovesciare la gara in casa delle cavallette ma sono riusciti solo a dimezzare lo scarto. Gran caldo anche al Letzigrund e terreno in condizioni precarie dopo il concerto in settimana e la partita dello Zurigo a 24 ore da questa. Croci-Torti ha schierato inizialmente una squadra a trazione anteriore con in campo contemporaneamente Celar, Bottani, Mahou e Haile-Selassie. Mentre in difesa Durrer è partito ancora da terzino destro e Valenzuela ha ritrovato la fascia sinistra dopo la parentesi da centrocampista contro il Sion.  Il gol del vantaggio delle cavallette è arrivato prima del quarto d’ora con un cross dalla destra di Morandi sfruttato da Kawabe che entrato solo in area ha colpito di testa insaccando. Il Lugano avrebbe anche pareggiato a fine primo tempo ha la rete di Haile-Selassie su assist di Celar è stata annullata dopo intervento del VAR per fuorigioco dell’attaccante sloveno. Ad inizio ripresa, purtroppo, il Lugano ha subito il gol del raddoppio. Classico contropiede con Kawabe che si è trovato solo davanti a Saipi. Da questo momento, nonostante le condizioni climatiche che favorivano chi difendeva, Sabbatini e compagni si sono buttati all’arrembaggio. Numerose le conclusioni, quasi tutte imprecise, verso lo specchio della porta. E quando, come al 52′ con Bottani, si è riusciti a far partire un tiro vincente il portiere avversario ci ha messo una pezza. Poi un intervento del VAR, a dieci minuti dal termine, ha indotto l’arbitro a concedere un giusto rigore ai ticinesi per fallo di mano di un difensore. Ha trasformato Celar. Nei minuti finali il Lugano avrebbe addirittura potuto pareggiare: Haile-Selassie, imbeccato da Amoura, ha deviato un pallone a due passi dal portiere ma Moreira d’istinto ha respinto. Ora il Lugano è atteso alla seconda trasferta consecutiva domenica pomeriggio in casa del neo promosso Winterthur.

RETI: 12′ Kawabe, 47′ Kawabe, 79′ Celar (rigore)

LUGANO: Saipi, Durrer (57′ Arigoni), Mai, Ziegler, Valenzuela, Doumbia (72′ Bislimi), Sabbatini, Haile-Selassie, Bottani (72′ Belhadj), Mahou (57′ Mahou), Celar. Indisponibili: Daprelà (squalificato) Aliseda, Babic, Facchinetti, Hajrizi e Macek (infortunati).

GRASSHOPPER:  Moreira, Loosli, Margreitter, Seko, Ndenge, Bolla, Abrashi, Kawabe, Schmid, Morandi, Momoh.

ARBITRO. Stefan Horisberger. Assistenti: Marco Zürcher, Remy Zgraggen. Quarto arbitro: Marijan Drmic.

Altri articoli

Prima Squadra
Croci-Torti: al Letzigrund ci s
Prima Squadra
GZ supera il Lugano (2-1) 1