fbpx
Bozza automatica 157

E’ morto Gerhard Lusenti

Si è spento la scorsa settimana in Spagna, dove era andato a vivere, Gerhard Lusenti, indimenticato centrocampista bianconero degli anni Settanta. Figlio d’arte -il papà che portava lo stesso nome fu nazionale nel 1950- era nato a Zurigo il 9 maggio 1945 e in riva al Ceresio era giunto nel 1964 da Bienne. Ha vestito la maglia del FC Lugano in 96 occasioni realizzando 9 reti. “Lusi” come tutti lo chiamavano aveva fatto parte della formazione che il 15 aprile 1968 al Wankdorf conquistò la Coppa svizzera superando 2-1 il Winterthur. In quella squadra, allenata da Louis Maurer, giocavano i vari Prosperi, Coduri, Pullica, Indemini, Simonetti e Brenna. Nella foto Lusenti, che portava il numero otto,  è il quinto in alto da sinistra tra Signorelli e Luttrop. Nel 1973 aveva giocato anche una stagione a Chiasso prima di tornare nella “sua” Lugano per terminare la carriera. Una vita intensa la sua caratterizzata da grandi emozioni e da molti viaggi all’estero dai quali ricavava sempre esperienze e impressioni. Con Gerarhd di lascia un uomo gentile sempre sorridente, oltre che un campione. A Lidia, al figlio Gerard Pietro, alle sorelle e ai fratelli porgiamo le più sentite condoglianze da parte della grande famiglia bianconera.

Ascolta l'audio dell'articolo