fbpx
    Lo staff tecnico festeggia

    Dopo due partite di test premiamo ulteriormente la disciplina dei nostri abbonati!

    L’FC Lugano comunica che, dopo due partite di test estremamente positive, sarà introdotto anche un sorteggio per gli abbonati del gruppo che normalmente non potrebbe accedere allo stadio.

    Le prime due partite, con lo stadio suddiviso in tre settori di 300 spettatori al massimo, si sono svolte nel migliore dei modi. Con piacere abbiamo constatato che il 98% delle autocertificazioni sono state compilate correttamente e che il comportamento degli spettatori sulle tribune è stato rispettoso delle distanze sociali. Per questo motivo, un ricalcolo più preciso dei presenti alle partite ci permette di riempire anche gli ultimi posti disponibili nella tribuna Monte Brè.

    Per le ultime quattro partite stagionali viene dunque introdotto un sorteggio per quegli abbonati paganti che fanno parte del gruppo che normalmente non avrebbe diritto di assistere alla partita.

    Nello specifico, visto che per la partita di giovedì 9 luglio (ore 20:30) contro la capolista San Gallo tocca al Gruppo A, gli abbonati paganti del Gruppo B (settori 1 e 3 della tribuna principale, settore P della Monte Brè, spalti e curva) potranno iscriversi al sorteggio compilando l’apposito modulo pubblicato su fclugano.com/sorteggio entro domenica 5 luglio alle ore 23:59. I fortunati estratti saranno contattati tramite email entro martedì 7 luglio alle ore 18:00 e sarà spiegato loro come e dove ritirare i loro biglietti per la parte sud della tribuna Monte Brè.

    Con questo gesto l’FC Lugano desidera ancora una volta fare il massimo per poter soddisfare il maggior numero possibile di abbonati, ovviamente nel limite di quanto concesso dalle autorità. Ne approfittiamo per chiedere agli spettatori di continuare ad essere diligenti e prudenti come fino ad ora, ed in particolare di continuare a riempire le autocertificazioni con la stessa precisione di queste prime due partite e di portare con sé un documento di identità.

    Ascolta l'audio dell'articolo