fbpx
Coppa: si torna a Berna (col Breitenrain) 1

Coppa: si torna a Berna (col Breitenrain)

Torna la Coppa svizzera. Dopo il primo turno, disputato il 20 e 21 agosto, questo week-end sono in programma le partite dei sedicesimi. Uno scherzo del destino vuole che i bianconeri -quattro mesi dopo la conquista del trofeo allo stadio del Wankdorf- tornino nella capitale federale. Ma in uno stadio che dista solo 5 minuti in automobile e contro  il Breitenrain formazione di Prima Lega Promotion. La partita si giocherà domenica alle 15.

A un passo dalla Challenge

La società del quartiere bernese, nata nel 1994 dalla fusione tra FC Minerva e FC Zähringia, ha fatto parlare di sé lo scorso campionato. Dopo aver dominato la stagione il Breitenrain ha dovuto tirare i remi in barca ritirando la domanda di licenza per giocare in Challenge League. Questo a causa della mancanza di uno stadio omologato. Lo Spitalacker, dove gioca regolarmente e che può accogliere 1’500 persone, non ha l’autorizzazione per ospitare partite di CL e di SL. E i tentativi di accordarsi con l’YB per disputare le gare casalinghe al Wankdorf sono naufragati per questioni economiche.

Sesti in campionato

E’ stato quindi promosso il Bellinzona mentre la squadra bernese ha ricominciato la stagione in Prima Promotion. Occupa attualmente il sesto posto in classifica con 10 punti, uno in più del Chiasso. Nell’ultima giornata è stata sconfitta (2-0) dall’Etile Carouge attuale capolista.

Tre stranieri

Il Breitenrain è formazione relativamente giovane (età media 26 anni) ma può contare sull’apporto di tre giocatori stranieri di esperienza. Si tratta dei centrocampisti Ciftici (Turchia) e Neto (Brasile) e della punta Konopek (Croazia). Allenatore è Martin Lengen.

Sfida inedita

Nella lunga storia della Coppa svizzera il Lugano ha affrontato una sessantina di squadre di diverse categorie. Tra queste non figurano né il Breitenrain né Minerva e Zähringia. Per contro i bernesi hanno  sfidato a più riprese in campionato sia Bellinzona sia Chiasso. Tant’è vero che che uno dei giocatori che ha segnato il maggior numero di reti contro di loro è Patrick Rossini (5).

Cammino trionfale

Il Lugano è detentore della Coppa svizzera. Lo scorso anno i Croci-Torti boys eliminarono nell’ordine La Chaux-de-Fonds (1-7), Xamax (0-1), YB (2-1), Thun (3-4), Lucerna (6-5 dopo rigori) e nella finale ebbero la meglio sul San Gallo (4-1). Nell’edizione di quest’anno hanno affrontato il Linth 04 vincendo per 5-1 con doppiette di Arigoni e Haile-Selassie e gol di Mahou.

 

 

 

Altri articoli

Lugano IIFemminile
Lugano 2 al comando, Femminile fuori dalla Coppa
Prima Squadra
1