fbpx
Dopopartita

“Ci sono mancate qualità e determinazione”

Durante la fase di riscaldamento è giunta alla Tuilière la notizia che il Lucerna (penultimo) era riuscito in extremis ad avere la meglio sul San Gallo. Per il Losanna oggi c’era quindi un solo risultato possibile per evitare la relegazione diretta in Challenge League: la vittoria. Con questo spirito la squadra di Casanova ha affrontato la sfida con il Lugano che dal canto suo era privo di quattro titolari e aveva la testa alla semifinale di Coppa di giovedì. E’ finita con una netta affermazione dei vodesi che sono in  serie positiva da tre partite dopo aver inanellato nove sconfitte di seguito. Ovvia la frustrazione dei bianconeri al fischio finale. Il tecnico Mattia Croci-Torti (Freshfocus) davanti ai giornalisti ha cercato di spiegare la sconfitta. “Ci è mancata qualità negli ultimi 35 metri e senza qualità non puoi pensare di vincere. Nei primi 45 minuti con due tiri siamo andati sotto due volte, dimostrandoci inconcludenti, con passaggi e cross sbagliati. Inoltre è la seconda volta consecutiva che subiamo un gol nei minuti di recupero del primo tempo, ciò che ci taglia le gambe. Siamo mancati sul piano della convinzione, c’era gente che avrebbe dovuto dimostrarmi di meritarsi il posto e non l’ha fatto. Non sono preoccupato per la partita di Coppa: a Cornaredo giovedì sera metteremo in campo altra qualità e convinzione. Oggi più che con la difesa sono arrabbiato con la fase offensiva.”

Il coordinatore dell’area tecnica Carlos da Silva conferma che “non siamo riusciti a fare la nostra partita. Loro volevano la vittoria e noi, nonostante ci fosse la possibilità di agguantare il terzo posto, non abbiamo saputo  mettere in campo la giusta determinazione. Abbiamo perso troppi duelli e inoltre gli episodi ci hanno dato contro specie in occasione delle loro reti. Abbiamo fatto troppo poco per pensare di conquistare dei punti. Giovedì ci vorrà più grinta, abbiamo bisogno del sostegno dei nostri tifosi che si trasformino nel dodicesimo uomo. Vogliamo vedere un altro Lugano, sono convinto che sarà così: i ragazzi sono arrabbiati e vorranno riscattarsi.”

Il capitano Jonathan Sabbatini conviene sulla mancanza di cattiveria specie in fase offensiva. “Dispiace aver perso qui a Losanna perché avevamo una buona chance per superare l’YB e piazzarci al terzo posto. Siamo venuti meno sul piano dell’aggressività: nelle ultime partite (Sion a parte) conquistavamo molti palloni e poi ripartivamo. Oggi in questo (pressing sugli avversari) non siamo stati bravi. Siamo in corsa per Coppa e campionato e non possiamo permetterci di puntare su una sola competizione per arrivare in Europa. Magari dall’esterno qualcuno lo fa ma noi giocatori desideriamo vincere tutte le partite quindi giovedì con il Lucerna e domenica a San Gallo.”

Altri articoli

Prima Squadra
Losanna-Lugano (2-0)
Losanna-Lugano 4-1 (2-0)
Prima Squadra
Dopopartita 1