fbpx
Bene i nazionali bianconeri

Bene i nazionali bianconeri

Sono proseguiti giovedì mattina gli allenamenti della prima squadra luganese che domenica alle 16.30 ospiterà il Servette. Sono tornati a disposizione dello staff anche tutti i giocatori partiti per gli impegni delle varie nazionali. Non era mai successo che il club bianconero contasse tra le sue fila ben sette nazionali, in paesi e categorie diverse.

Da Silva “orgogliosi”

Carlos da Silva, chief sports officer del FC Lugano, commenta in proposito: “Siamo contenti di questo fatto che da ragione al percorso e alla politica che abbiamo intrapreso. Poter mettere a disposizione nostri tesserati per le varie nazionali è motivo di orgoglio per la società e un riconoscimento del buon lavoro che si sta facendo a livello di mister e staff. Siamo sempre felici e fieri quando riceviamo le e-mail delle federazioni che annunciano la convocazione di un nostro giocatore.”

Steffen, Saipi e Hajdari

A livello di nazionali svizzere sono stati tre i giocatori convocati mentre un quarto (Adrian Durrer) era di picchetto per la U21.  Renato Steffen ha fornito il suo contributo alla salvezza dei rossocrociati nella Lega A di Nations League. L’attaccante è stato schierato per tutto il secondo tempo del match vinto in Spagna e per 25′ nell’altra vittoriosa sfida di martedì sera a San Gallo contro la Cechia. Dal canto suo Amir Saipi ha difeso la porta della nazionale U21 nel match contro la Norvegia disputatosi a Marbella. Partita vinta con un gol all’ultimo minuto dagli avversari anche se i giovani rossocrociati avrebbero meritato almeno il pareggio viste le occasioni createsi e il gol del 3-1 di Amdouni ingiustamente annullato. Sia in questo match sia in quello precedente, vinto contro il Giappone, ha giocato i secondi tempi  Albian Hajdari (TiPress) che fa parte a pieno titolo della rosa della squadra di Croci-Torti.

Amoura, Celar e Batbout

Passiamo ai giocatori convocati da nazionali estere. Zan Celar ha risposto alla chiamata per le partite Slovenia-Norvegia e Svezia-Slovenia ma dopo le visite mediche è stato congedato visti i problemi al polpaccio che già gli avevano impedito di scendere in campo a Breintenrain in Coppa svizzera. Per contro è entrato in campo nei finali dei due impegni dell’Algeria l’attaccante El Amine Amoura. Gli algerini hanno superato la Nigeria per 2-1 e la Guinea per 1-0. Infine va segnalata la mezzora giocata con la nazionale U 23 della Tunisia dalla punta  Noussayr Batbout, titolare dalla scorsa estate della seconda squadra del Lugano.

Altri articoli

Prima Squadra
Coppa: Lugano-Winthi il 9 novembre
Prima Squadra
"E' ora di tornare a vincere a Cornaredo"