fbpx
Basilea-Lugano finale ()

Basilea-Lugano finale 1-1 (0-0)

L’infortunio del portiere dopo 26′, un’altra sostituzione forzata (Maric) nella ripresa non sono bastati a fermare il Lugano che voleva assolutamente fare risultato al St. Jakob e che è andato vicinissimo alla vittoria. Basti dire che al 92′ su punizione di Gerndt, Daprelà in tuffo, a portiere battuto, ha sfiorato il palo. E’ finita in parità con i bianconeri che a tratti hanno condotto le operazioni, senza alcun timore reverenziale della squadra imbattuta in questo 2019. Anzi sono stati proprio Sabbatini e compagni a cercare con insistenza la vittoria ad immagine del loro allenatore che a venti minuti dalla fine ha sostituito Maric con un attaccante e cioè Junior, arretrando Gerndt a centrocampo e Covilo sulla linea dei difensori. Un punto che conferma sul buon momento dei ragazzi del presidente Renzetti al loro sesto risultato utile consecutivo e ancora imbattuti un trasferta. Domenica a Cornaredo arriva il Sion.

A Basilea il Lugano è passato in vantaggio con un tiro da 20 metri di Sadiku mentre i padroni diu casa hanno pareggiato su azione di calcio d’angolo con Sucky ad anticipare Da Costa in mischia.

Da notare che anche Gerndt è uscito malconcio (labbra rotto) da un contrasto con gomitata di Balanta.

Foto: Freshfocus

RETI: 67′ Sadiku, 75′ Sucky.

SPETTATORI: 21’533

AMMONITI: Cömart, Sadiku, Crnigoj, Balanta.

NOTE: al 26′ duro scontro aereo tra Baumann e Balanta il portiere bianconero deve uscire per una sospetta commozione cerebrale.

LUGANO: Baumann (28′ Da Costa), Sulmoni, Maric 64′ Junior), Daprelà, Lavanchy, Covilo, Sabbatini, Vecsei, Crnigoj, Bottani (46′ Sadiku), Gerndt. Indisponibili: Piccinocchi e Macek (infortunati).

BASILEA: Omlin, Xhaka, Cömert, Sucky, Petretta, Kuzmanovic, Balanta, Campo, Okafor, Van Volfswinkel, Ajeti. 

ARBITRO: Urs Schnyder. Assistenti: Jan Köbeli e Sertac Kurnazca. Quarto arbitro: Mirel Turkes.

Commenta l'articolo