14 mesi di squalifica per Costantin

La Commissione disciplinare della SFL ha squalificato il presidente del Sion Christian Costantin per 14 mesi e gli ha inflitto una multa di 100 mila franchi. La decisione è stata presa in seguito all’aggressione contro il commentatore di Teleclub Rolf Fringer al termine della partita contro il Lugano. Già nel 2008 il presidente vallesano era stato squalificato per 4 mesi in una vicenda che aveva delle similitudini con quella attuale. La squalifica -che avrà effetto immediato e che non potrà essere sospesa nemmeno da eventuali ricorsi- riguarda le partite di Super e Challenge League, Coppa svizzera e match della squadra nazionale. Concretamente Costantin non potrà entrare negli stadi, sul terreno, nella zona tecnica, negli spogliatoi, in tribuna o in qualunque altro posto.

Il procedimento contro  Barthélémy, figlio di Costantin, anche lui coinvolto nel caldo dopo partita di Cornaredo, è tuttora in corso.

Condividi questo post